Laboratorio autorizzato a svolgere attività di prova e certificazione per prove geotecniche sui terreni ed in sito ai sensi dell’art. 59 del D.P.R. n. 380 del 06.06.2001

Vai alla Home page della Geotecnica Ricci
Appunti di geotecnica >> Prova penetrometrica dinamica continua (DP)

Prova penetrometrica dinamica continua (DP)

Prova penetrometrica dinamica continua

La prova consiste nella misura della resistenza alla penetrazione di una punta conica metallica, collegata ad un asta di acciaio prolungabile con l’aggiunta di successive aste, di dimensioni standard, infissa verticalmente nel terreno per battitura, facendo cadere da un’altezza costante un maglio di dato peso.

Le informazioni fornite dalla prova sono di tipo continuo, poiché le misure di resistenza alla penetrazione vengono eseguite durante tutta l’infissione.

Si contano il numero di colpi necessari alla penetrazione di ciascun tratto di lunghezza stabilita.

Le prove penetrometriche dinamiche continue possono essere realizzate secondo diversi standards in funzione delle combinazioni dei parametri adottati quali:

Le caratteristiche dell’attrezzatura e le modalità esecutive sono state standardizzate nelle Procedure internazionali di Riferimento elaborate dall’ISSMFE che contempla ben quattro tipi di penetrometro sulla base della massa del maglio:

TIPO Sigla di riferimento Massa battente M (kg)
Leggero
DPL (light)
M ≤ 10
Medio
DPM (medium)
10 < M < 40
Pesante
DPH (heavy)
40 < M < 60
Super pesante
DPSH (super heavy)
M ≥ 60

La Geotecnica Ricci utilizza un penetrometro di tipo super pesante (DPSH) con le seguenti caratteristiche tecniche:

MASSA BATTENTE M 63,50 kg
ALTEZZA CADUTA LIBERA H 0,75 m
MASSA SISTEMA BATTUTA Ms 0,63 kg
DIAMETRO PUNTA CONICA D 51,00 mm
AREA BASE PUNTA CONICA A 20,43 cm2
ANGOLO APERTURA PUNTA α 60 °
LUNGHEZZA DELLE ASTE La 1,00 m
MASSA ASTE PER METRO Ma 6,31 kg
PROF. GIUNZIONE 1a ASTA P1 0,40 m
AVANZAMENTO PUNTA δ 0,20 mm
NUMERO COLPI PUNTA N = N(20) Relativo ad un avanzamento di 20 cm
ENERGIA SPECIFICA x COLPO Q = (MH)/(Aδ) 11,68 kg/cm2 (prova SPT: QSPT = 7,83 kg/cm2)
COEFF. TEORICO DI ENERGIA βt = Q/QSPT 1,489 (teoricamente: NSPT = βt N)

La resistenza dinamica alla punta Rpd in funzione del numero dei colpi N si valuta con la formula olandese:

Rpd = M2 H / [A e (M + P)] = M2 H N / [A δ (M + P)]

Dove:

Correlazione tra la prova penetrometrica dinamica continua e la prova SPT

La correlazione che collega il numero dei colpi N che si ottiene dalla prova DP ed il valore NSPT che si ricava dalla prova SPT è la seguente:

NSPT = βt N

Una volta individuato il valore NSPT correlato con il numero dei colpi si ricavano le caratteristiche geotecniche dei terreni utilizzando le stesse correlazioni valide per le prove SPT.

Torna su
Stampa questo articolo
© 2005-2009 Geotecnica Ricci S.R.L. | Sede legale e laboratorio: Via Arenazze, 6/8 - 66100 CHIETI (ITALY) | Tel/Fax 0871 321631
e-mail: info@geotecnicaricci.com
P.IVA/C.F. 01669310680 REA c/o C.C.I.AA di Chieti n. 147419

contatore visite: